Eugénio de Andrade


• Eugénio de Andrade, pseudonimo di José Fontinhas (Póvoa de Atalaia, 19/01/1923 - Porto, 13/06/2005) è considerato uno dei più grandi poeti di lingua portoghese.
• Figlio di contadini, nato in un piccolo villaggio della Beira Baixa, situato tra Fundão e Castelo Branco, nel 1932, al termine degli studi primari, si trasferì a Lisbona con la madre, in seguito alla separazione dei genitori.
• Frequentò il liceo e poi la Scuola Tecnica Machado de Castro. Nel 1938, scrisse ad António Botto, sottoponendogli alcune delle sue prime poesie. Questi lo incoraggiò a proseguire per questa strada e gli fece scoprire gli scritti di Fernando Pessoa, che sarebbe stato determinante, per Eugénio, nella ricerca di uno stile personale.
• Nel 1939, sollecitato da Botto, esordì pubblicando col suo vero nome l’opuscolo poetico Narciso, e tre anni dopo, diede alle stampe il libro, Adolescente, utilizzando per la prima volta il suo pseudonimo. Queste due opere, come pure la seguente, Pureza, apparsa nel 1945, sarebbero state, per motivi estetici, rinnegate dall’autore.
• Nel 1943, si trasferì a Coimbra, dove ritornò dopo aver fatto il servizio militare. In quel periodo, si legò d’amicizia con Afonso Duarte, Carlos de Oliveira, Eduardo Lourenço, e nel 1946, in collaborazione con Miguel Torga, curò e diede alle stampe un’Antologia Poetica di Federico Garcia Lorca. L’anno successivo ritornò a Lisbona dove diventò funzionario pubblico, svolgendo per 35 anni la funzione di ispettore amministrativo del Ministero della Salute.
• Il 1948 fu l’anno della sua consacrazione con la pubblicazione di As mãos e os frutos. Quella fu anche l’epoca in cui fece la conoscenza di Mario Cesariny e di Sophia de Mello Breyner Andresen.
• In seguito a un trasferimento di lavoro, si stabilì a Porto nel 1950, in una casa dove avrebbe abitato per i successivi quarant’anni. Nel 1956, morì sua madre, a cui era molto legato, e due anni dopo egli pubblicò, in sua memoria, la raccolta poetica Coração do Dia.
• Dopo la pubblicazione di Ostinato Rigore nel 1964, e fino al 1971 con l’uscita di Obscuro Domínio, la produzione poetica di Eugénio s’interruppe. Questa battuta d’arresto rappresentò un importante cambiamento di stile. Alla lingua pura, cristallina, sensuale, fatta d’ascesi e rigore, che aveva rivoluzionato la poetica degli anni ‘50, si sostituì una linea lirica proiettata verso la concretezza, con un ristretto nucleo di ossessivi temi ricorrenti che diedero forma al suo universo poetico: il fluire del tempo, giochi di luce ed ombra, risonanze autobiografiche, apogeo e declino di Eros. A quel punto, nel 1977, egli riprese, in un’edizione congiunta della sua opera, una decina di poesie tratte dai libri rinnegati del suo periodo giovanile.
• Eugénio, poeta tradotto in numerose lingue, fu a sua volta traduttore, oltre che del già citato Lorca, di Antonio Vallejo, Les lettres portugaises (originalmente scritto in francese), della poetessa Saffo, di Yannis Ritsos, René Char e Jorge Luís Borges.
• Eugénio de Andrade fu altresì un eccellente prosatore. Scrisse tre libri in cui sono presenti numerose valutazioni sugli artisti che aveva conosciuto, e appunti per un’eventuale autobiografia. Pubblicò anche un libro per ragazzi, História da Égua Branca (1976). Il poeta organizzò inoltre numerose antologie, che riscossero un notevole successo editoriale, come nel caso dell'Antologia personale della poesia portoghese, pubblicata nel 1999.
• Nel 1994, lasciò la propria residenza nella Rua Duque de Palmela, e si stabilì in una casa appartenente alla Fondazione che porta il suo nome. Qui morì il 13 giugno 2005 a 82 anni.
***
OPERE POETICHE PUBBLICATE (27 raccolte di poesia, 3 antologie)

• 1940 - Narciso
• 1942 - Adolescente
• 1945 - Pureza
• 1948 - As Mãos e os Frutos
• 1950 - Os Amantes sem Dinheiro
• 1951 - As Palavras Interditas
• 1956 - Até Amanhã
• 1958 - Coração do Dia
• 1961 - Mar de Setembro
• 1964 - Ostinato Rigore
• 1971 - Obscuro Domínio
• 1973 - Véspera da Água
• 1974 - Escrita da Terra
• 1974 - Homenagens e Outros Epitáfios
• 1976 - Limiar dos Pássaros
• 1978 - Memória doutro Rio
• 1980 - Matéria Solar
• 1982 - O Peso da Sombra
• 1984 - Branco no Branco
• 1987 - Vertentes do Olhar
• 1987 - Contra a obscuridade
• 1988 - Outro Nome da Terra
• 1992 - Rente ao Dizer
• 1994 - Ofício de Paciência
• 1995 - O Sal da Língua
• 1997 - Pequeno Formato
• 1998 - Os Lugares do Lume
• 2001 - Os Sulcos da Sede

ANTOLOGIE:

• 1980 - Poesia e prosa (1940-1979), 2 vol.
• 1981 - Poesia e prosa (1940-1980).
• 1987 - Poesia e prosa (1940-1986), 3 vol.

PROSE & LIBRI PER RAGAZZI:

• 1968 - Os afluentes do silêncio
• 1976 - História de égua branca (per ragazzi)
• 1986 - Aquela Nuvem e Outras (per ragazzi) (1986) • 1979 - Rosto precário
• 1993 - À sombra da memória

ALTRE PUBBLICAZIONI E RICONOSCIMENTI:

 – TRADUZIONI –
• 1946 - Poemas de García Lorca
• 1969 - Cartas portuguesas (Lettere portoghesi)
• 1974 - Poemas e fragmentos de Safo
• 1978 - Dez poemas de García Lorca
• 1978 - Dez poemas de Yannis Ritsos
• 1980 - Trocar da rosa
• 1980 - Pequeno retábulo de S. Cristóvâo, de F. García Lorca
• 1986 - Federico García Lorca, Amor de Dom Perlimplim com Belisa em seu jardim

 – PREMI & ONORIFICENZE –
• 1986 Premio dell’Associazione internazionale dei critici letterari
• 1989 Gran Premio di poesia dell'Associazione portoghese degli scrittori?
• 2001 Premio Camões

________________
POESIE ON LINE


  • Estratte da As Mãos e os Frutos (1948) :
1
2
3
3
Green God
Impetuoso, o teu corpo é como um rio...
Não canto porque sonho...
Shelley sem anjos e sem pureza...
Green God
Impetuoso, il tuo corpo è come un fiume...
Non canto perché sogno...
Shelley senza angeli e senza purezza...


  • Estratte da Os Amantes sem Dinheiro (1950) :
1
2
3
4
5
Adeus
Canção breve
Os Amantes sem Dinheiro
Poema à mãe
Retrato
Addio
Canzone breve
Gli amanti senza denaro
Poesia alla madre
Ritratto


  • Estratte da As palavras interditas (1951) :
1
2
As palavras interditas
Vegetal e só
Le parole proibite
Vegetale e solo


  • Estratte da Até amanhã (1956) :
1
2
Metamorfoses da palavra
Urgentemente
Metamorfosi della parola
Urgentemente


  • Estratte da Coração do dia (1958) :
1
Pequena elegia de Setembro
Piccola elegia di settembre


  • Estratte da Ostinato Rigore (1964) :
1
Escuto o silêncio
Ascolto il silenzio


  • Estratte da Obscuro Domínio (1971) :
1
2
3
Corpo habitado
O Silêncio
Retrato Ardente
Corpo abitato
Il silenzio
Ritratto ardente


  • Estratte da Homenagens e outros Epitáfios (1974) :
1
2
3
4
Ao Luís Miguel Nava, noutra estrela
Elegia das Águas Negras para Che Guevara
Kavafis, nos anos distantes de 1903
Ode a Guillaume Apollinaire
A Luís Miguel Nava, su un’altra stella
Elegia delle Acque Nere per Che Guevara
Kavafis, nel lontano 1903
Ode a Guillaume Apollinaire


  • Estratte da Branco no Branco (1984) :
1
Descer pela manhã até à folha...
Scendere di mattino fino alla foglia...


  • Estratte da O Outro Nome da Terra (1988) :
1
2
3
Cumplicidade do Verão
O pequeno persa
O sorriso
Complicità dell’estate
Il piccolo persiano
Il sorriso


  • Estratte da Ofício de paciência (1994) :
1
2
Os difíceis amigos
Os livros
Gli amici difficili
I libri


  • Estratte da O Sal da Língua (1995) :
1
A poesia não vai...
La poesia non va...


  • Estratte da Os Lugares do Lume (1998) :
1
Aprendizagem da poesia
Apprendistato di poesia


  • Estratte da Os Sulcos da Sede (2001) :
1
2
3
4
À Beira de Água
Escrevo
O pequeno sismo
Ver claro
In riva all’acqua
Scrivo
Il piccolo sisma
Veder chiaro








Nessun commento:

Posta un commento